Il differenziale salvavita

interruttore differenziale

Il differenziale salvavita

Il salvavita è uno degli elementi primari richiesti al momento dell’installazione di un impianto elettrico per considerarlo a norma. Scopriamo insieme cosa è.

Interruttore differenziale e salvavita all’interno di un impianto elettrico sono la stessa cosa. Saniamo subito questa curiosità. Questo piccolo componente è uno dei più importanti richiesti in un impianto elettrico dal D.M. 37/2008 e dalle norme CEI attualmente in vigore. Esso infatti protegge la nostra casa dalle scosse elettriche e automaticamente protegge noi dal rimanere folgorati in caso di malfunzionamento. Di solito compare nell’impianto insieme a due o più interruttori manuali. La levetta del salvavita, scattando, provoca l’apertura degli interruttori montati a valle dello stesso e quindi alla loro disattivazione. Sulla rete si trovano diverse guide che raccontano come installare un salvavita. E’ bene però, se ne avete bisogno, che contattiate un’azienda specializzata come la nostra, in grado di verificare il funzionamento del vostro impianto e garantirne la sicurezza attraverso l’installazione a norma.

Il differenziale salvavita è in poche parole l’interruttore di nuova generazione chiamato a sostituire quello dei vecchi impianti relativi alla legge 40/90 in vigore prima della normativa del 2008.  Installarlo non è difficilissimo, ma si tratta di un’azione che deve essere sempre delegata a del personale specializzato, in grado di saper riconoscere i collegamenti e dotato della giusta strumentazione. Non dovete dimenticare poi che gli interventi “fai da te” sugli impianti elettrici vengono sanzionati pesantemente se scoperti. In tal modo infatti non si dispone più di Dichiarazione di conformità. Essenzialmente l’installazione consiste nello smontare la mascherina dal quadro, collegando poi i due cavi provenienti dal contatore ai morsetti superiore del differenziale salvavita. Il neutro è posto a destra ed è di colore blu. Nel morsetto destro di uscita del differenziale bisogna poi collegare direttamente il filo del neutro che va all’impianto di casa. Se nell’impianto sono presenti dei magnetotermici bipolari, bisogna collegare con dei ponticelli collega il differenziale ai morsetti di ingresso del magnetotermico.

Avete bisogno dell’installazione del salvavita nel vostro impianto datato? Chiamateci.

Comments are closed.

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. informativa | OK